Consulenza di carriera: esempi di percorsi

Ecco qualche esempio di consulenza di carriera, basato su percorsi già realizzati.

Il numero di incontri indicato ha la finalità di farti capire che tipo di impegno potrebbe richiedere. Ogni persona è diversa e merita un progetto dedicato, per cui sarò in grado di darti maggiori informazioni nell’ambito del primo colloquio di consulenza.

Fra un appuntamento e quello successivo potrebbero esserti affidati dei compiti da svolgere, come la compilazione di test, la raccolta di informazioni o esercizi per continuare a ragionare sui temi che abbiamo affrontato.

Sai già che lavoro vuoi, ma ti serve aiuto per trovarlo

Revisione cv/profilo LinkedIn: uno/due incontri a seconda del livello di strutturazione del cv esistente e della chiarezza degli obiettivi. Se c’è la necessità di approfondire aspetti legati a competenze, aspirazioni e motivazione, due incontri sono il minimo.

Supporto nella ricerca attiva del lavoro: due/quattro colloqui per fare una revisione del curriculum/profilo LinkedIn, individuare aziende e altri interlocutori a cui proporsi, simulare un colloquio di lavoro specifico per il ruolo.

Messa a punto di una strategia per completare le tue competenze: due/quattro incontri per analizzare la distanza tra il tuo profilo attuale e quello per il quale ti vuoi proporre, formulare un piano per colmare il gap. In questo caso parleremo di esperienze, formazione, tutto ciò che può servirti per completare il profilo di competenze necessario per svolgere il lavoro desiderato.

Vuoi rivedere il tuo progetto professionale

Formulazione di un obiettivo lavorativo: tre/cinque colloqui per rivedere il percorso svolto, individuare attitudini, motivazioni e valori che ti spingono nella ricerca del lavoro, mettere a fuoco le tue qualità e competenze. Solo dopo, formulare un progetto professionale coerente con questi punti.

Progettazione di un percorso di carriera a partire da una condizione di lavoro stabile (anche di tipo autonomo): due/quattro incontri per fare un focus sugli obiettivi raggiunti e mettere a punto un piano di sviluppo. Questo piano avrà la finalità di aumentare le tue competenze, aree di responsabilità o giro d’affari.

Recupero della soddisfazione lavorativa: tre/sei colloqui per capire cosa non sta funzionando e come potresti gestire diversamente la tua dimensione di lavoro. In questo caso utilizzeremo il coaching come strumento principale.

Valutazione di un cambio di lavoro: due/quattro incontri per capire cosa non sta andando, quali alternative si aprono per un profilo come il tuo, fare un bilancio della situazione e accompagnarti nella presa di una decisione.

Contattami per avere ulteriori informazioni.

esempi di percorsi di consulenza di carriera